Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
19/02/2011 - Barcelona World Race: Virbac riparte in testa

Virbac-Paprec 3 a Wellington
Photo credit: ©BWR

Jean-Pierre Dick e Loïck Peyron sono ripartiti da Wellington ieri alle 23,11 ora locale (11.11 ora europea), dopo 48 ore di stop tecnico, senza che nessuno degli inseguitori sia riuscito a raggiungerli.

La situazione meteo nelle ore in cui il leader della regata è rimasto fermo in porto, caratterizzata da venti deboli, variabili e anche contrari nell'avvicinamento allo Stretto di Cook, ha rallentato notevolmente le tre barche più vicine ed ha impedito a tutti, e in particolare a Mapfre di Iker Martinez e Xabi Fernandez, a circa 500 miglia dal leader al momento dello stop, di annullare il distacco.

Quando Dick e Peyron hanno ripreso il mare gli spagnoli di Mapfre erano ancora a circa 120 miglia da Wellington.

A questo punto della regata tutte le imbarcazioni sono state messe a dura prova e per tutti ci sono avarie più o meno importanti da riparare (per esempio per diversi equipaggi non sono più disponibili tutte le vele) e la sosta compiuta da Virbac-Paprec 3, che ha potuto ripartire in perfetta efficienza, avvantaggia enormemente gli skipper francesi anche se la flotta ha potuto ricompattarsi e gli inseguitori sono ora più vicini.

Mapfre, al secondo posto, è passato oggi oltre lo stretto e naviga nell'Oceano Pacifico con un distacco dal primo di 160 miglia. Groupe Bel ha recuperato tutto lo su Estrella Damm, sempre al terzo posto fin dall'entrata nell'Oceano Indiano; ora le due barche navigano vicinissime mentre stanno entrando lentamente nello stretto ed hanno un distacco dal primo di 380 miglia.

Il resto della flotta naviga più velocemente ed anzi, nelle prossime ore sono previsti venti molto forti, specialmente per Gaes di Dee Caffari e Anna Corbella che, al nono posto, è la barca di coda del gruppo che naviga alle spalle dei primi; veramente staccati gli ultimi 3, con Forum Maritim Català, decimo, che si trova ancora sul meridiano di Capo Leeuwin.

L'entrata in Pacifico vedrà quindi probabilmente una flotta abbastanza ricompattata, anche se naturalmente grosse novità potrebbero venire da altre eventuali fermate di 48 ore.
Estrella Damm e Renault Z.E. hanno già annunciato che sicuramente non si fermeranno in Nuova Zelanda ma rimane da vedere se qualche altro equipaggio deciderà lo stop a Wellington (che eventualmente è il luogo migliore visto che il percorso obbliga a passarci di fronte), prima di fare un bilancio delle gerarchie.



Rimane confermato che Jean-Pierre Dick e Loïck Peyron sono ancora i favoriti per la vittoria finale e che probabilmente solo Iker Martinez e Xabi Fernandez riusciranno a rimanere abbastanza vicini sulla loro scia.

Posizioni alle 15,00 di oggi:
1. VIRBAC-PAPREC 3 (Jean-Pierre Dick - Loïck Peyron), a 11.311 miglia dall'arrivo
2. MAPFRE (Iker Martínez - Xabi Fernández), a 161 miglia
3. ESTRELLA DAMM (Alex Pella - Pepe Ribes), a 382
4. GROUPE BEL (Kito de Pavant - Sébastien Audigane), a 386
5. RENAULT Z. E. (Pachi Rivero - Antonio Piris), a 571
6. NEUTROGENA (Boris Herrmann - Ryan Breymaier), a 881
7. MIRABAUD (Dominique Wavre - Michèle Paret), a 957
8. HUGO BOSS (Wouter Verbraak - Andy Meiklejohn), a 1.235
9. GAES CENTROS AUDITIVOS (Dee Caffari - Anna Corbella), a 1.429
10. FÒRUM MARÍTIM CATALÀ (Gerard Marín - Ludovic Aglaor), a 2.896
11. CENTRAL LECHERA ASTURIANA (Juan Merediz - Fran Palacio), a 3.500
12. WE ARE WATER (Jaume Mumbrú - Cali Sanmartí), a 3.879
FONCIA (Michel Desjoyeaux - François Gabart), ritirato il 26/1
PRÉSIDENT (Jean le Cam - Bruno García), ritirato il 12/1

Articoli correlati: Barcelona World Race
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Velscaf
Logo Agenzia Del Porto
Logo Centro Velico Caprera
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2012 / Velanet