Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
29/12/2008 - Sydney Hobart Yacht Race 2008: vince Quest

Quest dopo partenza da Sydney
Photo credit: ©Rolex/Daniel Forster

L'australiano Quest di Bob Steel è il vincitore overall in tempo compensato della 64esima Rolex Sydney Hobart 2008.
L'equipaggio di Steel ha tagliato il traguardo nono in tempo reale, concludendo la regata alle 14.00.37 AEDT di domenica 28 dicembre, con meno di cinque ore di ritardo rispetto al vincitore in tempo reale, Wild Oats XI.

Nessuno degli equipaggi ad aver finito la regata dopo Quest è riuscito a strapparle la pole position tuttavia, con così tanti concorrenti ancora in mare, il CYCA ha atteso fino a questa mattina per comunicare con certezza il risultato. L'armatore e l'equipaggio di Quest, esultanti per la vittoria, sono stati premiati con il Tattersalls Trophy e un cronometro Rolex durante una cerimonia a bordo di Quest, sulle banchine di Constitution Dock.

Wild Oats XI ha conquistato i Line Honours (la vittoria in tempo reale) concludendo la regata alle 09.34.14 AEDT di domenica 28 dicembre.
Wild Oats XI, il supermaxi di 30 metri (98 piedi) progettato da Reichel/Pugh di proprietà di Bob Oatley, ha completato il percorso in 1 giorno, 20 ore, 34 minuti e quattordici secondi, impiegando due ore in più rispetto al tempo record da esso stesso stabilito nel 2005.
Durante la cerimonia svoltasi sulle banchine di Constitution Dock, Bob Oatley e lo skipper Mark Richards sono stati premiati con un cronometro Rolex e l'ambito Illingworth Trophy, assegnato al primo yacht che taglia il traguardo.
Secondo sul traguardo è stato Skandia di Grant Wharington, il 30 metri (98 piedi) progettato da Don Jones che ieri per gran parte della giornata ha detenuto il comando della regata, sfidando Wild Oats XI in un appassionante duello.

Forti venti da ovest-nord-ovest al largo della costa della Tasmania nella notte del 27 dicembre e una burrasca da nord ovest lungo il fiume Derwent, ieri, hanno sospinto sul traguardo le barche di 50-55 piedi, dominando la classifica provvisoria in tempo compensato nelle divisioni IRC 0 e 1 della 64esima Rolex Sydney Hobart. Incredibilmente, data la differenza di dimensione, il primo TP52 a finire, Quest di Bob Steel, ha concluso con uno svantaggio di sole quattro ore e mezzo rispetto a Wild Oats XI, vincitore in tempo reale. La regata è stata così rapida che molti yacht sono arrivati prima dei bagagli spediti a Hobart dagli equipaggi. Ciò non ha comunque represso i festeggiamenti dei regatanti ancora nelle loro cerate non certo profumate.

La flotta di TP52, velocissimi alle andature portanti, occupa le prime tre posizioni della classifica provvisoria in tempo compensato nella divisione IRC 1, che include le barche a chiglia fissa più grandi. Quest detiene un vantaggio di 28 minuti su Cougar II (Alan Whiteley), mentre Wot Now di Graeme Wood è terzo; Ragamuffin di Syd Fischer, veterano di questa regata, è quarto. Il Cookson 50 di Ray Roberts ha vinto nella divisione IRC 0 delle barche a chiglia basculanti, davanti al Jones 70 Ichi Ban di Matt Allen, Commodoro dello CYCA, e al Reichel/Pugh 66 Black Jack di Peter Harburg, terzo. Il vincitore in tempo reale, Wild Oats XI, ha concluso quinto in questa divisione che conta cinque iscritti, mentre Skandia si è piazzato quarto.

Steel, che vinse nel 2002 con il precedente Quest, è ritornato su questo campo di regata dopo una sosta di cinque anni portando con sé parte dell'equipaggio del 2002, incluso Michael Green, veterano di 28 Sydney Hobart. Secondo Green, la parte più difficile della regata è stata quella lungo il fiume Derwent: 11 miglia nautiche con 50 nodi di vento da nord.

Steel ha spiegato come Quest sia riuscito a distaccarsi dagli altri TP52 e dalle altre barche di dimensioni simili durante la prima notte in gara, grazie a una strambata anticipata verso la costa del New South Wales: "E' sopraggiunto un fronte un po' anomalo; abbiamo strambato nella sua scia; è durato solo 20 o 30 minuti. Poi abbiamo trovato una brezza stabile e ci siamo allungati. Abbiamo accumulato un vantaggio di quattro o cinque miglia sui nostri avversari."
La rotta prescelta da Quest nell'avvicinamento a Tasman Island, in prossimità dell'estrema punta meridionale della Tasmania, gli ha consentito di guadagnare parecchio terreno sul suo rivale più vicino, Cougar II.

La cerimonia finale di premiazione della Rolex Sydney Hobart si svolgerà giovedì 1 gennaio presso il Royal Yacht Club of Tasmania.

regattanews.com

Articoli correlati: Sydney Hobart Yacht Race
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Centro Nautico Levante
Logo Velscaf
Logo Ala Charter
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2012 / Velanet