Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
29/06/2007 - Alinghi passa in vantaggio per 3-2

©ACM 2007/Photo:Guido Trombetta
Valencia - Vento, onda e tantissimo spettacolo nella quinta giornata del 32mo Match di America's Cup. Anche oggi non sono mancate emozioni e colpi di scena, che hanno fatto la gioia dei fotografi e del pubblico presenti sul campo di gara.
Grande rammarico per Emirates Team New Zealand che commette un grave errore nella prima poppa, consegnando la regata al Defender. Alinghi, invece, non ha sbagliato nulla ed è stato bravissimo a capitalizzare l'occasione presentatasi.

A questo punto Alinghi è in vantaggio su ETNZ per 3-2 e ha bisogno solo di 2 vittorie per assicurare la Coppa nella teca della Société Nautique de Genève.

Domani, sabato 30 giugno, si correrà la sesta regata del 32mo Match di America's Cup. Partenza alle ore 15.00.

Match 5 - Alinghi batte Emirates Team New Zealand
DELTA 00.19
La brezza fresca da SE sui 14 nodi, contribuisce ad aumentare lo spettacolo sull'acqua. Il prestart è molto combattuto con ETNZ in controllo di Alinghi, attorno alle barche spettatori. La partenza vede NZL 92 centrale e potente mure a dritta, mentre Alinghi compie una virata in più e taglia in barca comitato mure a sinistra (con un ritardo di 5 secondi). Dean Barker vira immediatamente in copertura e le barche proseguono su un lunghissimo bordo mure a sinistra, parallele e pari come velocità. ETNZ accompagna Alinghi oltre la layline di destra e poi decide di rientrare, seguito dalla barca svizzera. Gli yacht arrivano alla boa al vento vicinissimi ma il team kiwi è interno in boa e riesce a girare avanti con 12" di vantaggio.
In poppa le barche scendono sulla destra del campo e gli equipaggi sono attentissimi a gestire lo spinnaker con onda e vento fresco. Alinghi naviga molto puggiato e macina terreno, riducendo le distanze; all'improvviso, NZL 92 strappa lo spi e SUI 100 effettua il sorpasso da sottovento. Ma i guai per il team kiwi non sono finiti: l'issata della seconda vela non riesce e la terza s'incaramella, in una sequenza di errori mai visti prima sulla barca dell'ex Defender.
Quando finalmente ETNZ si rimette in carreggiata, Alinghi ha già 150 metri di vantaggio e passa il cancello 26" avanti. Per la seconda bolina, il Defender sceglie la boa di destra mentre NZL 92 naviga sul lato opposto. Dean Barker guadagna metro su metro, forzando Ed Baird in una serie di virate, ma Alinghi difende la destra e il vantaggio con manovre perfette. Alla seconda boa di bolina il Defender è avanti per 24".
L'ultima poppa si corre sul filo della tensione: Terry Hutchinson, tattico su NZL 92, cerca aria pulita sulla sinistra del campo ma Brad Butterworth non lo lascia solo e chiama la strambata di copertura. Le barche si separano lateralmente in più di un'occasione e a metà lato i kiwi riducono lo svantaggio a 60 metri, avendo trovato un vento migliore sulla destra. Ma Alinghi non è un avversario da farsi intimidire e conduce il resto della regata in controllo, mantenendo vantaggio e nervi saldi.
La vittoria va al Defender per 19 secondi.

AmericasCupMedia
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Sud Ovest
Logo Riviera Vento
Logo Utopia
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2023 / Velanet