Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
23/06/2007 - America`s Cup: ad Alinghi il primo match

©ACM 2007/Photo:Carlo Borlenghi
Valencia - Campanacci svizzeri, bandiere kiwi, migliaia di fan (oltre 30mila nella sola giornata di venerdì) rossocrociati e 'neri' che s'incrociavano sportivamente, musica, VIP, acrobazie aeree, una flotta di barche spettatori 'mai vista prima'...: c'era davvero di tutto oggi nel Port America's Cup per celebrare il primo match della 32ma America's Cup.

Lo spettacolo è proseguito in mare con una delle più belle regate viste in quattro anni di sport e di competizione; una regata tra i due migliori team in circolazione che hanno navigato ad altissimi livelli. La vittoria è andata ad Alinghi che, non solo dimostra di non essersi affatto 'arrugginito' in questi due mesi di ritiro, ma anche di avere una barca molto potente e veloce in tutte le andature.
I kiwi di Emirates Team New Zealand, dall'altro lato, hanno mantenuto sempre la regata aperta dimostrandosi degli avversari pericolosi anche nelle condizioni a loro meno favorevoli.

Il Match di America's Cup è al meglio delle nove prove: il primo che arriva a 5 vince.
Domani, domenica 24 giugno, si correrà il secondo match alle ore 15.00.

Match 1 - Alinghi batte Emirates Team New Zealand
DELTA 00.35
Onda corta e mare incrociato, con una bella brezza di circa 13 nodi: queste le condizioni per lo start del primo, attesissimo match. Dopo un prestart poco aggressivo, dove Ed Baird e Dean Barker si studiano a lungo, le barche partono pari, mure a dritta con NZL 92 sopravvento a SUI 100. La barca kiwi riesce a sopravvivere in quella posizione e guadagna una lunghezza all'inizio della prima bolina.
Ma dopo un lungo bordo mure a dritta, SUI 100 recupera sulla sinistra e costringe ETNZ a virare per prima, seguendola nella manovra. Le barche rimangono molto vicine, in termini di velocità, sebbene ben separate sul campo (ETNZ a destra e Alinghi a sinistra).
Il primo incrocio è a favore del Defender che 'rimbalza' i kiwi sulla destra con una lunghezza di vantaggio. SUI 100 guadagna qualcosa ad ogni virata e riesce a girare la prima boa al vento con 13" di vantaggio.
Dean Barker attacca nella poppa navigando nella scia di SUI 100, per sporcare l'aria della barca avversaria. Le onde rendono la discesa con lo spi difficile ma entrambi gli equipaggi sono bravissimi a gestire le vele. Nonostante delle strambate più 'pulite', ETNZ non riesce a recuperare il distacco e al cancello Ed Baird aumenta, addirittura, il suo vantaggio (20").
Il Defender sceglie il lato sinistro del campo per la successiva bolina, mentre ETNZ gira la boa opposta ma viene immediatamente coperto dal team svizzero che, alla prima occasione, incrocia avanti posizionandosi sulla destra del campo. A metà del lato, il vento salta a favore dei kiwi e Barker riapre il gioco forzando Alinghi in un serrato tack duel. Dopo 16 virate Alinghi riesce a staccarsi e a girare l'ultima boa 14 secondi avanti.
Ultima poppa estremamente combattuta per i kiwi, che cercano in tutti i modi di portare l'avversario in errore, ma a bordo di Alinghi non si vedono sbavature di alcun tipo. SUI 100, molto veloce, soprattutto in poppa, fa il resto e il Defender si aggiudica la prima regata del 32mo Match di America's Cup con un vantaggio di 35 secondi.

AmericasCupMedia
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Centro Nautico Levante
Logo SettemariYacht
Logo Ala Charter
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2023 / Velanet