Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
20/04/2007 - Quarto giorno di attesa per la Louis Vuitton Cup
Valencia, 19 aprile 2007 - Non era mai successo che l'inizio della Louis Vuitton Cup fosse rimandato per quattro giorni di fila. Purtroppo, la situazione meteo di questi giorni non ha permesso la formazione della brezza di mare, attesa da team, organizzatori e pubblico.
Oggi, per qualche momento, è sembrato che il vento stesse per entrare sul campo di gara ma la brezza non si è mantenuta abbastanza costante, come direzione e intensità, da consentire lo svolgimento delle regate.

Per i team, il pubblico e anche gli organizzatori, è stata una settimana frustrante: "In quanto organizzatori dell'evento, siamo ovviamente dispiaciuti di questa situazione", ammette Michel Bonnefous, CEO della società che gestisce la 32ma America's Cup. "Abbiamo perso quattro giorni di regate a causa di una situazione meteo assolutamente anomala in tutto il Sud Europa. Una situazione del genere non poteva essere prevista. Nessuno dei dati storici che si riferiscono al clima di Valencia per questo periodo dell'anno, hanno in archivio quattro giorni consecutivi non utilizzabili per navigare. Infatti, in tutti gli otto Louis Vuitton Acts che sono stati disputati qui, abbiamo perso, complessivamente, solo due giorni di regate".

"La situazione si ripercuote sul calendario della competizione e stiamo ragionando con il Direttore di Regata e la Challenger Commission, per capire se fare qualcosa, e cosa, riguardo il programma di regate dei prossimi giorni".

A sorpresa, quelli meno stressati da queste pause forzate sono proprio gli equipaggi che, da veri professionisti, sono abituati ad affrontare bonacce, burrasche e ritardi con grande filosofia: "Il Comitato ha fatto benissimo a non far correre le regate in queste condizioni", dice Stefano Rizzi di + 39 Challenge. "Posso capire la pressione dei media ma soprattutto, da sportivo, devo capire la fatica di chi ha lavorato tanto e non √® giusto che tutto si decida con un salto di 40¬į.... Sono a Valencia da due anni e mezzo e non mi √® mai capitato di avere non sette, ma neanche due giorni senza regatare! Ci sono sempre state, almeno, 4, 5 ore 'regatabili'. Io non ricordo di un giorno senza vento. Questa √® proprio una sfortuna, bisogna accettarla senza fare tragedie... √ą facile criticare lo schema o il programma con il senno di poi...". Gli fa eco Tommaso Chieffi di Shosholoza: "Sono cose che succedono in tutte le regate, lo sport della vela √® cos√¨; certo, quattro giorni di fila √® inusuale ma anche a Auckland abbiamo perso il 50% delle regate per troppo o troppo poco vento. E anche altri sport sono influenzati dal tempo...".

Domani, venerdì 20 aprile - originariamente giorno di riserva - si correranno i Flight 1 e 2 del RR 1 della Louis Vuitton Cup. Le previsioni non sono molto ottimistiche, con vento debole e variabile.

FLIGHT 1
1 Mascalzone Latino Capitalia Team vs Emirates New Zealand
2 + 39 Challenge vs Areva Challenge
4 United Internet Team Germany vs BMW ORACLE Racing
5 Team Shosholoza vs Victory Challenge
6 China Team vs Luna Rossa Challenge
Match 3 riposo: Desaf√≠o Espa√Īol 2007

FLIGHT 2
1 Desaf√≠o Espa√Īol 2007 vs + 39 Challenge
2 Mascalzone Latino Capitalia Team vs Areva Challenge
4 United Internet Team Germany vs Team Shosholoza
5 China Team vs BMW ORACLE Racing
6 Victory Challenge vs Luna Rossa Challenge
Match 3 riposo: Emirates Team New Zealand

AmericasCupMedia
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Centro Velico Caprera
Logo SkipperClub
Logo Sud Ovest
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2023 / Velanet