Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
05/04/2007 - Seconda giornata del Valencia Louis Vuitton Act 13

©ACM 2007/Photo:Carlo Borlenghi
Valencia, 4 aprile - Vento, onda, incidenti e proteste: non è mancato nulla alla seconda giornata del Valencia Louis Vuitton Act 13.
+ 39 Challenge disalbera, chiudendo nel peggiore dei modi due giornate che sembravano molto promettenti.
Alinghi si conferma il team da battere, e non solo per la velocità della barca, quanto per la capacità di mantenere un comportamento - e dei risultati - costanti in tutte le condizioni.
Anche BMW ORACLE Racing si dimostra potente, sia in termini di prestazioni, sia di manovre e di tattica e, infatti, siede in seconda posizione; i kiwi (che non hanno brillato in questa prima fase), occupano il terzo posto (dal momento che gli americani hanno il piazzament o migliore).

Mascalzone Latino Capitalia Team è la sorpresa dell'Act 13, capace di tenere testa ai big team, e anche di posizionarsi al sesto posto della classifica provvisoria, appena dietro Luna Rossa (che a parità di punti ha un piazzamento migliore).
Nonostante i risultati altalenanti, Desaf√≠o Espa√Īol 2007 si posiziona quarto, appena dietro i 'big team'. Brutta giornata per Shosholoza che scivola in settima posizione, dopo la rottura di un genoa.

REGATA 2
Vento da 240¬į, circa 16 nodi e onda formata per la partenza. Un salto sulla destra del campo, spinge la flotta sulla barca comitato, con il risultato che sia Areva Challenge, sia BMW ORACLE Racing si ritrovano oltre la linea in anticipo e sono costretti a rifare lo start. Alinghi e Desafio Espanol 2007 approfittano di un vento migliore sulla destra del campo. La prima bolina √® molto aggressiva: MLCT riceve una bandiera rossa (che impone al team di pagare la penalit√† immediatamente) per aver forzato Alinghi in un incrocio, pur arrivando con mure a sinistra.
Alla boa è il Defender in testa, seguito da ESP 97, Shosholoza, Luna Rossa, ETNZ, + 39 Challenge e Mascalzone Latino Capitalia Team. Qualche problema di comunicazione sulla barca kiwi, che incaramella lo spinnaker nell'issata della vela... a metà della poppa spagnoli e svizzeri giocano un match race privato mentre colpiscono la potenza e la velocità di USA 87, che recupera il ritardo accumulato in partenza. Al cancello di poppa, primo è Alinghi, seguito da ESP 97, ETNZ e USA 87, dietro di soli 34 secondi. Seguono Luna Rossa, Mascalzone Latino CT, + 39 Challenge e Shosholoza. La seconda bolina vede i 'big team' ben staccati dal resto della flotta. In testa c'è il Defender al centro del campo, seguito da un eccellente Karol Jablonski sulla barca spagnola, che si conferma un'avversario molto pericoloso specialmente in poppa.
Alla seconda boa al vento, l'ordine dei primi quattro non cambia. Luna Rossa è quinta, seguita da Mascalzone Latino CT che, guidato da Flavio Favini, ha fatto delle magnifiche regate. La flotta prosegue sotto spi sulla sinistra del campo, seguendo un salto di vento.
La poppa finale vede Ed Baird al timone di SUI 91 in controllo della situazione: il distacco accumulato su Jablonski gli consente di terminare la regata senza alcune tensione. Alinghi vince la regata seguito da Desafio, ETNZ, USA 87, Luna Rossa, Mascalzone Latino Capitalia Team e + 39 Challenge. Un'altra volta, due team 'piccoli' lasciano il segno: + 39 Challenge e United Internet Team Germany, capace di tagliare davanti ai francesi. Deludono invece le prestazioni di Victory Challenge, decisamente meno competitivo dell'anno scorso.

REGATA 3
Ottima partenza per MLCT che taglia libero sulla destra del campo e mantiene il controllo per tutta la prima bolina, ma alla boa succede di tutto: + 39 Challenge spezza l'albero nuovo, montato qualche giorno prima dell'inizio delle regate creando, oltrettutto, scompiglio nella flotta che arrivava velocissima e aggressiva.
Il primo a girare √® Alinghi, seguito da BMW Oracle Racing, Mascalzone Latino Capitalia Team, Luna Rossa ed ETNZ. Nella poppa si assiste ad un eccellente recupero di ITA 99, mentre i tedeschi rompono il boma e sono costretti a ritirarsi. Il resto della regata si corre con pioggia e vento teso. Al cancello, il Defender √® sempre in testa. Favini segue e cerca aria pulita verso la destra del campo ma Baird lo copre immediatamente. Un problema al genoa rallenta la bella regata di Shosholoza che non recuperer√† pi√Ļ il distacco.
Alla seconda boa, Chris Dickson √® capace di 'infilarsi' in boa davanti ad Alinghi. Terzo √® MLCT seguito da Luna Rossa. L'ultima poppa √® molto combattuta. Gli americani issano uno spi classico mentre Alinghi, che cerca di stringere di pi√Ļ per avvicinarsi alla barca americana, opta per un asimmetrico. Ancora un bordo impeccabile per Favini che mantiene le distanze da James Spithill. A pochi metri dall'arrivo, il vento cala di colpo, e la situazione diventa surreale: le vele sbattono e le prue si fermano per qualche secondo esattamente parallele sul campo di gara! Sar√† USA 87 il primo a raccogliere la nuova brezza ma non √® finita... il vento gira di colpo in prua e USA 87 rompe il tangone! Un finale incredibile vede finalmente il defender tagliare, di bolina, la linea per primo! Seguono Luna Rossa, Desafio Espanol ed Emirates TNZ. MLCT deve accon tentarsi di un quinto posto mentre Dickson dovr√† digerire la settima posizione.

Valencia Louis Vuitton Act 13 - Classifica
1 Alinghi (SUI 91) 33
2 BMW ORACLE Racing (USA 87) 27
3 Emirates Team New Zealand (NZL 84) 27
4 Desaf√≠o Espa√Īol 2007 (ESP 97) 26
5 Luna Rossa Challenge (ITA 94) 25
6 Mascalzone Latino-Capitalia (ITA 99) 25
7 Team Shosholoza (RSA 83) 19
8 Areva Challenge (FRA 93) 12
9 United Internet Team Germany (GER 89) 11
10 Victory Challenge (SWE 96) 10
11 + 39 Challenge (ITA 85) 9
12 China Team (CHN 95) 7

AmericasCupMedia
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Utopia
Logo Le Bateau Blanc
Logo Centro Nautico Levante
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2023 / Velanet