Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
05/05/2024 - Prima tappa 52 Super Series

Photo credit: © Nico Martinez

La stagione 2024 della 52 SUPER SERIES parte alla grande da Palma di Maiorca. Provezza si riprende proprio nell’ultima prova e vince il titolo davanti a Quantum Racing American Magic. Per i turchi è super un addio alla vecchia barca ed un arrivederci, ad agosto, con il nuovo scafo. Quantum può gioire, perchè un inizio cosi consistente forse non era nelle previsioni, Interlodge sul podio con già la testa nelle acque di casa per i prossimi due eventi. Sled, Gladiator, Alegre e Platoon Aviation hanno delle potenzialità da non sottovalutare.

Una giornata conclusiva spettacolare, per battaglia in acqua e per condizioni meteo a dir poco perfette. La flotta ha chiuso l’ultima giornata con tre prove, la decisione da parte del Principal Race Officer Maria Torrijo di far scendere in mare le barche per dare un primo start alle 12, ha dato i suoi frutti.

La prima prova arriva quasi in timing, vento sempre da ponente con raffiche a 18 nodi, condizioni fantastiche per queste formula uno del mare. Onda fiormata, Gladiatoro con Guillermo Parada al timone si prende il pin, Provezza a fianco della barca inglese, conterà molto condurre la barca su queste onde. Quantum Racing American Magic va subito a destra, Harry Melges porta al massimo la barca americana sotto le chiamate di Victor Diaz De-Leon. La destra, nel primo lato concede migliori sensazioni, incredibile Vayu esterno destro. Quantum prende la testa della regata a gira primo alla bolina. Alegre, Vayu e Provezza formano il plotone di inseguitore. Flotta slpittata di poppa, Quantum e Alegre scendo a destra, la barca inglese dimostra di essere molto veloce, gran lavoro da parte di tutto il team. Gli americani controllano il match con Alegre, gran lavoro e vittoria per Quantum Racing American Magic, davanti ad Interlodge, Provezza e Platoon Aviation. Quantum consolida la leadership.

Il secondo match è praticamente a livello meteo una copia della prima prova, qualche raffica a 22 nodi. Anche lo start è la copia del secondo. Gladiator e Provezza sulla sinistra, con Parada primo sul pin. Le rotazioni vengono gestite al massimo dalla barca di Tony Langley che alla prima boa gira in testa. Sled e Vayu sono a ruota della barca inglese. Al gate c’è traffico, Gladiator manovra alla grande, a metà regata, e la bolina è battaglia tar Guille Parada e Murray Jones al timone di Sled. Platoon Aviation nella seconda discesa di poppa aumenta la pressione sul duo di testa. Vasco Vascotto duella con Ado Stead. Planata su planata Guille Parada si prende una bellissima vittoria. Platoon Aviation la spunta su Sled, il setting della barca  di Harm Müller-Spreer è il più nuovo della flotta, che grinta però.

Ci si prepara per chiudere l’evento con una terza prova di giornata, vento leggermente in rotazione ma sempre di intensità intorno a 20 nodi, ultimo start, la battaglia non è ancora chiusa. Gladiator fa il tre su tre in pin, che partenza per gli inglesi. A metà bolina Vayu, Sled e Gladiator dettano il passo, il giro di boa è complesso per l’approccio della flotta. Noppakao Ponpat, il timoniere di Vayu deve aver provato della belle sensazioni nella prima poppa, quando alle spalle tutta la flotta è li ad inseguire. Provezza splitta e gira al gate andando subito in vantaggio su Sled e Vau. La barca di Ergin Imre si mette al comando con decisione e va a prendersi la vittoria nell’ultima prova di questa 52 SUPER SERIES PalmaVela Sailing Week. All’arrivo è bagarre sul fil di lana, Alpha+, Gladiator e Quantum Racing American Magic. Ribaltone proprio nell’ultima prova, i turchi vincono la prima tappa, era un pò nei pronostici, ma che fatica per Provezza, Quantum Racing American Magic deve cedere il gradino più alto per soli due punti, dimostrando comunque grande solidità e un futuro molto limpido. Interlodge fa della consistenza l’ingrediente per il terzo posto finale. Sled cede a pochi metri dal finale. Gladiator con due primi posti dimostra di essere abbastanza in sintonia con la nuova barca, good job. Alegre cede il passo sul finale con due prove da dimenticare, ma per una barca appena varata e con poche ore di rodaggio, mister Soriano deve essere molto contento. Stessa motivazione per Platoon Aviation, c’è da settare questo nuovissimo gioiello, a bordo la coppia Vaascotto-Calafat saprà gestire al meglio i cavalli di questo nuovo progetto. Paprec, Alpha + e Vayu a tratti con buoni spunti.

Nacho Postigo, navigatore di Provezza (TUR): “È stato spettacolare. E' Primavera, non è facile, non è stabile, e non è stato facile per il Comitato di Regata lavorare così bene. Siamo molto contenti, perché vincere in quelle condizioni, con tanta casualità, è un grande omaggio a tutta la squadra, ed un bel modo per dire addio al nostro vecchio P10. In queste condizioni la chiave è riuscire a tenere la barca al passo con manovre pulite, ispirandosi ai ruoli da svolgere con tranquillità. Abbiamo fatto alcunei lati molto bene e altri meno bene, ma soprattutto l'ultima bolina e abbiamo brillato nei lati sottovento. La barca è veloce nelle andature portanti, ma è anche la combinazione del trimmer spinnaker, del trimmer randa e del timoniere che hanno fatto un ottimo lavoro facendo andare la barca veloce.”

Harry Melges, timoniere di Quantum Racing American Magic (USA): “È un po’ deludente essere così vicini alla vittoria dell’evento, ma è un segnale davvero positivo per noi, abbiamo fatto molti miglioramenti nelle due settimane in cui abbiamo regatato insieme. Abbiamo alcuni nuovi giovani velisti sulla barca, quindi le cose sembrano positive per noi e non vediamo l’ora di arrivare a Newport. È stato complicato, abbiamo fatto tre buone partenze ed è diventato difficile essere in fase con il vento, con queste condizioni. È stato molto divertente, molto vento, buone onde, tutti un po' bagnati, probabilmente è il periodo più ventoso in cui ho navigato con la barca, tre regate costanti sono condizioni fantastiche là fuori, molto divertente. Non vediamo davvero l’ora di essere a Newport, nelle acque di casa per noi che apparteniamo allo yacht club di New York, sarà un grande evento e non vediamo l’ora di uscire e darci dentro. Sarà un grande spettacolo per noi americani.

Kris Matthews, pit e manger di Interlodge (USA): “È stata una cosa emozionante, tutti erano vicini al vertice e ognuno era per se stesso là fuori in quella regata finale. Congratulazioni al team Provezza, hanno appena trascorso una giornata fenomenale in quelle condizioni per tutta la flotta, è stata una giornata ben meritata per loro. Ci siamo divertiti moltissimo là fuori, è stato fantastico navigare con la barca fino al limite. L'intero team ha lavorato insieme davvero bene. Cameron, Carlos e Ian sono stati tutti bravissimi con le loro partenze, mettendoci in posizione sul percorso e conoscendo quelle opportunità di far bene. Quando sei su o giù ci sono molte opportunità su quel percorso di gara e stavamo cercando di tenere tutto insieme ed è stato un ottimo risultato per la squadra. È stato ovviamente un peccato non avere Austin e Gwen qui questa settimana, ma è stato fantastico che ci abbiano dato la possibilità di regatare con la loro barca senza di loro, è stata una grande vittoria di squadra e tutti si sono impegnati al massimo. Lavoriamo tutti più duramente che possiamo per capire quali ruoli abbiamo ed è stato un fantastico lavoro di squadra. Penso che abbiamo alzato il livello, non abbiamo fatto molti cambiamenti, il team ha cambiato solo un membro dell’equipaggio e abbiamo apportato una piccola modifica al rig, a parte questo siamo concentrati solo sulla navigazione. Sento che ci siamo sentiti abbastanza forti, l'equipaggio e il pozzetto è stato in grado di tornare esattamente al punto in cui eravamo l'anno scorso e abbiamo fatto una grande regata. Ci sarà sempre pressione nelle acque domestiche, ma con questa flotta penso che chiunque possa vincere, non importa in quale parte del mondo, non penso che sia una questione di conoscenza del posto ma conta molto chi hai in pozzetto, avere passato parte della vita con loro conta molto.”

Rotta su Newport, per la XS 52 SUPER SERIES NEWPORT RI TROPHY, dal 10 al 16 giugno.

52 SUPER SERIES PalmaVela Sailing Week, classifica finale dopo 7 prove
1)  Provezza (TUR) Ergin Imre  7,4,2,4,3,4,1 p.25
2)  Quantum Racing by American Magic (USA), Doug De Vos  3,1,5,5,1,8,4  p.27
3)  Interloldge (USA) Austin Fragomen  9,3,3,2,2,6,7 p.32
4)  Sled (USA), Takashi Okura  2,8,4,1,9,3,6 p.33
5)  Gladiator (GB), Tony Langley 1,9,8,8,7,1,3 p.37
6)  Alegre (GB) Andy Soriano  8,2,1,3,5,9,9 p.37
7)  Platoon Aviation (GER), Harm Müller-Spreer 4,10,10,7,4,2,8 p.45
8)  Paprec (FRA) Jean-Luc Petithuguenin (FRA),  5,7,6,6,8,7,10 p.49
9)  Alpha + (HKG), Shawn y Tina Kang  6,5,9,9,10,10,2 p.51
10) Vayu (THA) Familia Whitcraft 10,6,7,10,6,5,5, (penalty p.3) p.51

Credit: Press 52 Super Series
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Centro Velico Caprera
Logo Utopia
Logo Velscaf
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2023 / Velanet