Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
10/09/2023 - Campionati Giovanili Classi in Doppio

Photo credit:© Giovanni Mitolo/FIV

Si sono conclusi sul Garda Trentino i Campionati Giovanili FIV delle classi in Doppio, organizzati da Circolo Vela Arco, Circolo Vela Torbole, Circolo Surf Torbole, Lega Navale Italiana di Riva del Garda e Fraglia Vela Riva, riuniti nel consorzio Garda Trentino Vela, che hanno visto in acqua 320 barche e 640 veliste e velisti da tutta Italia.

Una grande festa della vela giovanile italiana favorita da condizioni meteo spettacolari: anche l’ultimo giorno il Garda ha regalato vento da Sud, l’Ora, tra 10 e 15 nodi, sui quattro campi di regata delle cinque classi: due regate per i 420, tre per 29er, RS Feva, Hobie 16 Spi, Hobie Dragoon e Nacra 15.

Impeccabile il lavoro degli Ufficiali di Regata, il PRO (Principal Race Officer) Gianluca Fantini ha coordinato i quattro Comitati di Regata presieduti da Riccardo Incerti Vecchi (campo 420), Eugenio Valsecchi (RS Feva), Mario Napolitani (Hobie 16, Dragoon, Nacra 15) e Luigi Cicala (29er). Chiamata in causa per un buon numero di proteste anche nella giornata conclusiva la Giuria presieduta da Tito Morosetti.

Bella la cerimonia di premiazione nel tardo pomeriggio sul palco del FIVillage, nella centralissima piazzetta Lietzmann di Torbole, introdotta dal presidente federale Francesco Ettorre con il presidente del consorzio Garda Trentino Vela Carlo Pompili (Circolo Vela Arco), che ha ringraziato tutti gli altri club organizzatori tramite Andrea Camin (Fraglia Vela Riva), Andrea Bagozzi (LNI Riva del Garda), Andrea Battistel (in rappresentanza del presidente del Circolo Surf Torbole Armando Bronzetti), e Mauro Versini (Circolo Vela Torbole). Dopo la celebrazione dei titoli (in tutto 11 titoli italiani) e dei podi (12), più alcuni premi classifica come previsto dal Bando della regata, il presidente FIV Francesco Ettorre ha dichiarato chiusi i Campionati, e l’inno di Mameli ha accompagnato l’ammaina bandiera.

Prossima e ultima Regata FIV del 2023 tra due settimane con il CICO, Campionato Italiano Classi Olimpiche, in programma ad Ancona e Numana dal 26 al 30 settembre.

TITOLI, PODI E PREMI FINALI DELL’ITALIANO DOPPI SUL GARDA TRENTINO

Classe 420 (113 barche)
PODIO 420 ASSOLUTO
1° Corrado Cicconetti e Francesco Vassallo (CV Vernazzolesi)
2° Luca Trovi e Leonardo Gentili (CV Antignano)
3° Flavio Fabbrini e Matteo Maione (CRV Italia)

PODIO 420 UNDER 17
1° Tristan Gardossi (YC Adriaco) e Edoardo Finoia (SVOC)
2° Luca Bongiovanni e Lorenzo Gramigna (LNI Mandello)
3° Lisa Vucetti e Vittorio Bonifacio (SV Barcola Grignano)

PODIO 420 UNDER 19
1° Corrado Cicconetti e Francesco Vassallo (CV Vernazzolesi)
2° Flavio Fabbrini e Matteo Maione (CRV Italia)
3° Adriano Cuan Cardi e Mattia Tognocchi (CV Antignano)

420 UNDER 15
1° Diana Machina Grifeo e Luca Pellegrini (CV3V)

420 MISTO
1° Livia Ciampinelli (CV Antignano) e Nicola Brunotti (CV Marina Genova Aeroporto)

Classe RS Feva (89 barche, tra le quali 19 Under 14)
RS FEVA COPPA DEL PRESIDENTE (UNDER 14)
1° Leonardo Grossi (FV Riva) e Pietro Gainelli (FV Malcesine)
2° Bianca Marchesini (FV Malcesine) e Sofia Gisele Berteotti (FV Riva)
3° Gianmarco Giovannelli e Alice Mengozzi (CN Follonica)

RS FEVA ASSOLUTO
1° Giuseppe Bicocchi Frediani Morandini e Gemma Giovannelli (LNI Follonica)
2° Christian Scudelari e Ludovico Beretta (Fraglia Vela Riva)
3° Francesco Trucchi e Massimiliano Scalzulli (CN Savio)

Premio RS FEVA FEMMINILE
1° Valentina Veronesi e Lucia Finato (CN Brenzone)

Premio RS FEVA MISTO
1° Giuseppe Bicocchi Frediani Morandini e Gemma Giovannelli (LNI Follonica)

Classe 29er (64 barche)
29er ASSOLUTO
1° Pietro Berti e Mosè Bellomi (Circolo Vela Arco)
2° Lorenzo Rossi e Tommaso Acerbis (SC Garda Salò)
3° Alex Demurtas (Fraglia Vela Riva) e Giovanni Santi (SC Garda Salò)

29er UNDER 19 MASCHILE
1° Pietro Berti e Mosè Bellomi (Circolo Vela Arco)
2° Alex Demurtas (Fraglia Vela Riva) e Giovanni Santi (SC Garda Salò)
3° Alessio Bonizzoni e Walter Bonizzoni (SC Garda Salò)

29er UNDER 19 FEMMINILE
1° Malika Bellomi e Beatrice Conti (CV Arco)
2° Nina Ivaldi e Giada Babini (CV Ravennate)
3° Ufnarovskaia Alexandra e Mucciaccia Elettra (CV Bari)

Premio 29er UNDER 17 MASCHILE
1° Giuseppe Montesano (Sirena CNT) e Enrico Coslovich (CV Muggia)

Premio 29er UNDER 17 FEMMINILE
1° Victoria Demurtas e Carolina Karlsen (FV Riva)

Classe Nacra 15 (17 barche con equipaggi misti)
NACRA 15 ASSOLUTO
1° Enrica Morelli e Stefano Troiano (Svagamente Pescara)
2° Alessandro e Carolina Vargiu (YC Cagliari)
3° Tommaso Cantoni e Agnese Campagnolo (CV3V)

NACRA 15 UNDER 19
1° Enrica Morelli e Stefano Troiano (Svagamente Pescara)
2° Alessandro e Carolina Vargiu (YC Cagliari)
3° Tommaso Cantoni e Agnese Campagnolo (CV3V)

Premio NACRA 15 UNDER 17
1° Vincenzo Sebastiani e Marta Fiorenza (Svagamente Pescara)

Classe Hobie Dragoon (14 barche)
HOBIE DRAGOON ASSOLUTO (U17)
1° Giorgia Casula e Filippo Boetti (CWC Cagliari)
2° Alice Lan Cacciotti e Giulio Zezza (Tognazzi MV)
3° Maria Giulia Trevisan e Sofia Masi (Tognazzi MV)

Premio HOBIE DRAGOON FEMMINILE
1° Maria Giulia Trevisan e Sofia Masi (Tognazzi MV)

Premio HOBIE DRAGOON UNDER 14
1° Lara Manca e Ginevra Banchetta (CWC Cagliari)

Classe Hobie Cat 16 Spi (17 barche)
HOBIE 16 SPI ASSOLUTO (U21)
1° Filippo Palumbo e Gaia Merli (CV3V)
2° Jacopo Arduini e Leonardo Fiorito (CV3V),
3° Gabriele Maria Marinoni ed Elisa Onnis (CWC Cagliari)

Premio HOBIE 16 SPI FEMMINILE
1° Chiara Ingrassia e Agnese Pozzi (Tognazzi MV)

Premio HOBIE 16 SPI UNDER 17
1° Luca Di Paolo (Tognazzi MV) e Edoardo Frega (CV Anzio Tirrena)

LE CLASSI IN GARA

420 (Circolo Vela Torbole) – Una deriva classica e intramontabile, con prodiere al trapezio e spinnaker, molto tecnica, tattica e formativa, storicamente propedeutica per diverse classi maggiori o discipline olimpiche.

Hobie Cat 16 Spi (Lega Navale Italiana Riva del Garda Porto San Nicolò) – L’Hobie Cat 16 è famoso come il catamarano da spiaggia più diffuso al mondo, facile, divertente e indistruttibile. La versione “Spi” aggiunge spunti tecnici e formativi per l’uso del gennaker. Gli equipaggi sono misti (un ragazzo e una ragazza), come per il cat olimpico.

Hobie Dragoon (Lega Navale Italiana Riva del Garda Porto San Nicolò) – L’Hobie Dragoon prende spunto dalla filosofia Hobie, semplicità e divertimento, ma per dimensione e piano velico è adatto a giovanissimi che si avvicinano per la prima volta al catamarano.

29er (Circolo Vela Arco) – Un doppio moderno e acrobatico, non a caso progettato dallo stesso disegnatore delle discipline olimpiche Skiff. Propone scafo stretto e planante con terrazze laterali accennate, trapezio per il prodiere e ampio gennaker. Conta l’equilibrio e la sincronizzazione dei movimenti.

RS Feva (Fraglia Vela Riva del Garda) – La deriva per i primi passi nell’attività agonistica in equipaggio di due persone. Scafo semplice con materiali robusti e indistruttibili, economica, dotata di gennaker che la rende veloce ed emozionante per i giovanissimi. Spirito della classe improntato al divertimento.

Nacra 15 (Lega Navale Italiana Riva del Garda Porto San Nicolò) – Un catamarano giovanile per chi è già esperto, forme simili alla sorella maggiore olimpica Nacra 17 volante sui foil. Il Nacra 15 ha derive curve, non fa foil (non vola sull’acqua) ma è molto veloce e acrobatico.

IL VILLAGGIO FIVILLAGE – E’ una delle caratteristiche proprie delle Regate FIV: un vero e proprio villaggio che riunisce alcuni sponsor e partner della Federazione, un luogo di incontro per atleti e pubblico, relax, contatti e approfondimenti su iniziative e prodotti legati allo sport della vela.

LA SOSTENIBILITA’ DELLE REGATE FIV – E’ ormai un punto fermo delle regate l’attenzione all’ambiente, oltre a iniziative concrete e attività legate ad alcuni partner FIV, è prevista nel Bando di Regata una norma sulla Responsabilità Ambientale, che ricorda: “I partecipanti sono incoraggiati a minimizzare qualsiasi impatto ambientale negativo dello sport della vela”, e raccomanda la massima attenzione per la salvaguardia ambientale in tutti i momenti che accompagnano la pratica dello sport della vela prima, durante e dopo la manifestazione. In particolare si richiama l’attenzione alla RRS 47 -Smaltimento dei Rifiuti- che testualmente cita: “I concorrenti e le persone di supporto non devono gettare deliberatamente rifiuti in acqua. Questa regola si applica sempre quando in acqua. La penalità per un’infrazione a questa regola può essere inferiore alla squalifica”.

Credit: Ufficio stampa FIV
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Utopia
Logo Centro Nautico Levante
Logo Velscaf
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2023 / Velanet