Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
01/11/2021 - Coppa Italia Trader - Team Trophy Enway 2021

Photo credit: © Antonella Panella

A Napoli giornata finale, domenica, della Coppa Italia TRADER - Team Trophy ENWAY 2021. Dopo aver tanto atteso il vento completate due prove che hanno permesso l’assegnazione dei premi e dei prestigiosi trofei in palio. Durante la cerimonia di premiazione sono stati assegnati anche i trofei dell’Armatore dell’anno - Trofeo Sergio Masserotti, concluso proprio con questo ultimo evento. Vincenzo de Blasio è l’Armatore dell’Anno 2021.

Tutti in acqua di buon mattino, avviso alle ore 08.55, vento leggero ma sufficiente per permettere al presidente del CdR Alfredo Ricci di dare il via a prova 1 in perfetto orario. Ma dopo la prima bolina l’intensità è nuovamente diminuita e solamente accorciando alla fine della prima poppa si è potuto dare un arrivo. Poi tutto si è fermato e la situazione generale è nuovamente tornata a calma piatta come accaduto nella due giornate precedenti. Si è atteso molto ma alla fine appena in tempo, prima della scadenza del tempo massimo, è entrato un bel sud da 10/12 nodi che ha permesso lo svolgimento di una bella prova. Tre quindi le prove portate a casa nelle acque partenopee.

Al rientro delle imbarcazioni si sono subito svolte le premiazioni sempre nel piccolo villaggio dell’evento nel piazzale antistante il Circolo Canottieri Napoli organizzatore della manifestazione,in collaborazione con la Lega Navale, la sezione velica della Marina Militare e la V Zona Fiv.

Questi i premiati:

Overall del Gruppo 1 (combinata ORC e IRC)
1.Fantaghirò, Club Swan 42 di Carlandrea Simonelli  
2. Ulika, Swan 45 di Stefano Masi  
3.Duende,Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti   
4.Athyris& C,Grand Soleil 43 BC di Pier Giorgio Nardis   
5. Sayann, First 40 di Paolo Cavarocchi   

Overall del Gruppo 2 (combinata ORC e IRC)
1. Scugnizza,Italia Yacht 11,98 di Vincenzo De Blasio
2. South Kensington,Beneteau-First 35P di Massimo Licata D'Andrea
3. Sekeles, M37 della Asd Fata Morgana
4. L'automobile Globulo Rosso, Este 31, Alessandro Burzi
5. Palinuro,J99 di Gianluca Lamaro    

Trofeo Pippo dalla Vecchia per l’imbarcazione con la media età equipaggio più bassa
Palinuro, J99 di Gianluca Lamaro

Trofeo Emanuela Re per l’equipaggio con maggiori quote rosa a bordo.
Deneb, First 36.7 della Marina Militare

Coppa Italia (trofeo Challenger) per il primo classificato (somma dei punteggi ottenuti nelle due classifiche ORC e IRC)
Fantaghirò, Club Swan 42 di Carlandrea Simonelli  

Coppa Italia per Club - Trofeo Challenger Enwayper il Club primo classificato
CIRCOLO CANOTTIERI NAPOLI con le imbarcazioni
Scugnizza, Italia Yacht 11,98 di Vincenzo De Blasio
Ulika, Swan 45 di Stefano Masi  

Giuseppe D’Amico, Vice Presidente della FIV e Presidente del CdG dell’evento: “La 37maCoppa Italia ha avuto una splendida accoglienza a Napoli dove il CCN e la LNI Napoli hanno messo in campo le loro capacità organizzative per non deludere gli armatori e gli equipaggi che hanno voluto affrontare questo ultimo importante impegno stagionale. Le condizioni meteo hanno messo a dura prova la pazienza del comitato di regata e degli equipaggi ma al termine le prove concluse hanno come sempre decretato i migliori che sono meritatamente saliti sul podio”.

Siamo particolarmente felici di aver ospitatola Napoli la Coppa Italia di Vela d'Altura, evento organizzato in collaborazione con la Canottieri Napoli e la Marina Militare - sottolinea Alfredo Vaglieco, Presidente della Lega Navale di Napoli - Finalmente Napoli sta tornando ad essere una location privilegiata per i grandi eventi velici. E questo grazie anche alla capacità dei circoli napoletani di fare squadra tra loro e con istituzioni importanti quali la Marina militare, mettendo in piedi una macchina organizzativa perfetta, destinata a garantire una riuscita ottimale ai grandi appuntamenti della vela”.

Vincenzo de Blasio, armatore di Scugnizza: “Una Coppa Italia che si è conclusa nel migliore dei modi nonostante che Eolo ha fatto un po’ dì capricci. L’esperienza e la professionalità dì Alfredo Ricci ci ha permesso dì concludere anche se con sole tre regate un’edizione difficile. Devo ringraziare il mio fantastico equipaggio per i risultati raggiunti. Aver potuto riportare a Napoli la prossima edizione della coppa è stata un’immensa soddisfazione. Siamo certi che il prossimo anno tutto lo staff del nostro Circolo Canottieri e la preziosa collaborazione della Lega Navale diNapoli, rinnoveranno il successo organizzativi dì questa edizione”.

Si è poi passati alla consegna dei trofei dell’Armatore dell’anno che sono andati a:
Assoluto. Vincenzo De Blasio con Scugnizza, IY 11.98
Classe A. Raffaele Giannetti con Duende Aeronautica Militare, Vismara 46
Classe B. Carlandrea Simonelli con Fantaghirò, Swan 42
Classe C. Vincenzo De Blasio con Scugnizza, IY 11.98
Classe D. Vincenzo Ricordo con Northern Light, Dufour 34 Mod.
Minialtura. Centro Nautico Bardolino con Eavle, SB20

Una cerimonia quindi molto intensa che ha coinvolto tutti gli equipaggi e le autorità presenti che con piacere hanno atteso e partecipato. Una vera festa che si è conclusa con un arrivederci al prossimo anno quando il Circolo Canottieri Napoli difenderà nuovamente la Coppa Italia conquistata per la seconda volta.

Credit: Ufficio stampa UVAI
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Centro Nautico Levante
Logo Agenzia Del Porto
Logo Centro Velico Caprera
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2012 / Velanet