Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Notizie
17/12/2020 - PRADA America's Cup World Series

Iniziata oggi ad Auckland la PRADA America’s Cup World Series, la serie di regate di avvicinamento alla PRADA Cup di gennaio. L’evento si svolgerà in questo lungo weekend e culminerà con la PRADA Christmas Race di domenica.
Il Race Director Iain Murray, per disputare le regate odierne, ha scelto il campo di regata C, di North Head, il più vicino alla costa. Il pomeriggio è stato caratterizzato da un vento da sud ovest che ha oscillato tra i 12 e i 17 nodi di intensità e ha consentito di portare a termine tutte le quattro regate in programma.
Luna Rossa Prada Pirelli ha disputato due prove, la prima contro Emirates Team New Zeland, terminata a favore del team neozelandese e la seconda (terza del giorno) contro gli inglesi di Ineos Team UK, costretti al ritiro per un problema tecnico al foil cant system.
La leaderboard di questo primo giorno vede in testa American Magic, con due vittorie, seguita a pari punti da Luna Rossa Prada Pirelli e da Emirates Team New Zealand.
Domani sono previste quattro prove, in cui il team sfiderà gli americani di American Magic nella prima e terza prova di giornata.

RACE 1 – Emirates Team New Zealand vs Luna Rossa Prada Pirelli Team
La prima regata è partita come da programma alle 15:12, con un vento da sud ovest di 13/15 nodi di intensità. Luna Rossa Prada Pirelli è entrata mure a dritta nella pre-start area ed ha mantenuto la destra del campo sia in partenza che nei primi metri del campo. A metà del primo lato di bolina, i neozelandesi hanno incrociato davanti di pochi metri e sono riusciti ad incrementare il vantaggio grazie ad un’ottima interpretazione del campo di regata, caratterizzato da importanti salti di vento e consistenti variazioni anche nell’intensità, da 12 a 17 nodi. Luna Rossa è riuscita a mantenere un distacco costante per i primi due giri, che è aumentato considerevolmente nell’ultima parte della prova, che i neozelandesi hanno chiuso con oltre tre minuti di vantaggio.

RACE 3 - IneosTeam UK vs Luna Rossa Prada Pirelli
La terza regata del giorno ha visto Luna Rossa Prada Pirelli scontrarsi con Ineos Team UK. In una brillante partenza in cui Luna Rossa, entrata mure a dritta, ha bloccato il team inglese nella parte destra dell’entry box, costringendoli ad una penalità. Luna Rossa è riuscita a partire con oltre trenta secondi di vantaggio.
PRADA ACWS - Christmas Race 2020

Francesco Bruni, timoniere
“Nella prima regata abbiamo avuto dei problemi tecnici con il software di bordo, siamo comunque riusciti a fare una buona partenza andando verso il lato destro del campo che, all’inizio sembrava pagare bene. Al primo incrocio siamo passati poco dietro i neozelandesi che sono riusciti a prendere un bel salto di vento a destra e hanno iniziato a guadagnare. Abbiamo fatto alcuni errori in manovra e un bruttissimo errore all’ultima boa di bolina che ha regalato tanti secondi agli avversari.
La seconda è andata meglio. Siamo riusciti a mettere in difficoltà gli inglesi bloccandoli sul lato destro del prepartenza, interpretando bene la distanza tra le barche, che a quelle velocità non è facile capire.
Domani avremo un’altra giornata importante con due regate contro gli americani che dovremo cercare di battere in tutte e due le prove”.

Pietro Sibello, randista
“E’ stato una giornata d’esordio un po’ complicata, dove abbiamo avuto qualche difficoltà. Nella prima regata contro i kiwi siamo andati un po’ al di sotto delle nostre capacità e velocità. Dobbiamo capire cosa è successo e dove possiamo migliorare. Nella seconda regata abbiamo regatato da soli, poiché gli inglesi hanno avuto un problema tecnico nella prima bolina. In ogni caso siamo soddisfatti del nostro pre partenza, in cui abbiamo dimostrato di essere capaci nello scontro diretto".

Luna Rossa Prada Pirelli Team
Luna Rossa Prada Pirelli è il team italiano che rappresenta il Circolo Vela Sicilia nella sfida alla 36 edizione dell’Americas’s Cup. Il 26 giugno 2017 nelle acque di Great Sound alle Bermuda, Agostino Randazzo, presidente del Circolo Vela Sicilia, insieme a Luna Rossa Prada Pirelli Team ha lanciato la sfida al Royal New Zealand Yacht Squadron, diventando Challenger of Record, ovvero lo sfidante a cui spetta scrivere insieme al Defender le regole con cui si disputerà la successiva edizione della Coppa America. Max Sirena è lo Skipper e Team Director, che gestisce una squadra formata da oltre 100 persone, suddivisa in cinque dipartimenti (sailing team, design team, shore team, amministrazione e servizi, PR team). Il quartier generale, dove viene progettato e sviluppato l’AC75 e si allena il gruppo di velisti, è a Cagliari. La sesta campagna di America’s Cup del team è cotitolata dal gruppo Prada e il gruppo Pirelli, sponsorizzata da Panerai e The Woolmark Company in qualità di Partner Tecnico.

L’America’s Cup
L’America’s Cup è il trofeo più antico trofeo della storia dello sport. Rappresenta la massima competizione velica, da sempre giocata sul doppio livello sportivo e tecnologico. Si disputa dal 1851, quando la goletta statunitense America vinse la Coppa delle Cento Ghinee, battendo la flotta britannica in una regata intorno all’Isola di Wight. L’ultima edizione, la 35esima, disputata nel 2017 ha visto prevalere il catamarano dello sfidante Emirates Team New Zealand contro il defender Oracle Team USA. La prossima, la 36^ America’s Cup presented by PRADA, si terrà ad Auckland, in Nuova Zelanda (dal 6 al 21 marzo), preceduta dalla PRADA Cup (dal 15 gennaio al 22 febbraio), la regata tra i challenger, che decreterà il team che sfiderà Emirates Team New Zealand, attuale detentore della Coppa.

Credit: Luna Rossa Prada Pirelli Team
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Centro Velico Caprera
Logo Ala Charter
Logo Sud Ovest
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2012 / Velanet