Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Novità
28/09/2011 - Vele latine e libri di mare

Con un evento straordinario dal 2 al 9 ottobre prossimi AVeLa chiude il Circuito Vela Latina a Genova in occasione della rassegna "Genova in Blu" (www.genovainblu.it) importante novità ideata da UCINA per integrare il Salone Nautico con un forte richiamo alla cultura del mare.

Il cuore monumentale della città, ed in particolare la storica via Garibaldi ed i suoi dintorni, sarà dedicato ad una serie di mostre ed appuntamenti di alto profilo e le vele latine del Circuito saranno collocate al centro della scena come uno dei simboli di questa grande iniziativa.

Una ricca selezione della Biblioteca Blu di AVeLa, - raccolta di modelli, quadri, fotografie e cimeli del Circuito ma soprattutto di centinaia di volumi dedicati al mare, alle comunità litoranee e al patrimonio marittimo - sarà esposta nel cuore di uno dei più magnificenti edifici nobiliari dell’antica Repubblica di Genova: il palazzo Tobia-Pallavicino, di epoca tardo-rinascimentale, attuale sede della Camera di Commercio.

Il cantiere nautico CecconiMare di Pontinvrea (SV), da sempre impegnato nel restauro degli scafi tradizionali, parteciperà all’allestimento con una propria imbarcazione, un atelier artigiano ed una importante collezione di libri e modelli.

Un mare di libri per la cultura del mare

L’Associazione Vela Latina Tradizionale (AVeLa) da decenni dà il proprio contributo alla salvaguardia del patrimonio marittimo del Mediterraneo organizzando (a partire dal 1983 a Stintino con la Regata della Vela Latina) una serie di eventi, riuniti nel Circuito Vela Latina, che mirano alla rivalutazione ed al salvataggio dell’antichissimo armamento triangolare e delle imbarcazioni tradizionali da lavoro. Da tale esperienza nasce “Vele latine e libri di mare”, mostra bibliografica e non solo che vuole raccontare storia e tradizioni del mare attraverso le barche, i libri, le fotografie, i modelli, i lavori, gli attrezzi dei maestri d’ascia e le testimonianze che il Circuito ha raccolto durante il suo lungo girovagare fra i porti di tradizione del Mare Nostrum.

Sardegna e Liguria unite dal mare è il tema della prima edizione della mostra che vuole raccontare le due regioni italiane forse più coinvolte nel recente fenomeno di rivalutazione della vela latina, unite da sempre anche dalla propria storia marittima.

Mostra bibliografica, modellistica e fotografica : Cortile coperto della Camera di Commercio, Palazzo Tobia-Pallavicino, via Garibaldi 4 – Genova tutti i giorni dal 3 al 9 ottobre dalle h. 9 alle h. 20

I libri esposti (più di 200) parleranno da soli per consentire al visitatore di approfondire innumerevoli temi legati al mare, alla sua storia, cultura, mestieri ed etnografia: fra essi molti esemplari oggi difficilmente reperibili ed anche qualche pezzo d’antiquariato, tuttavia il carattere prettamente divulgativo di tutti i volumi e la gran mole di illustrazioni potrà senz’altro avvicinare il grande pubblico a queste tematiche.

I modelli ed i mezzi modelli (questi ultimi vero e proprio strumento di lavoro per i maestri d’ascia) riproducono leudi e cornigiotti liguri , aragostiere, fassois e guzzette sarde, “cutter” a poppa a cuneo dell’Elba, bragozzi di Chioggia, feluche tunisine, , e le feluccas italiane della baia di S. Francisco.

La parte fotografica della mostra è curata da Silvano Silvia, professionista fiorentino da sempre al seguito del Circuito Vela Latina.

Mostra vele latine : piazza Fontane Marose - Genova

Il grande “cornigiotto” ligure Santa Rita (m. 8,30), restaurato e riarmato a Varazze da Roberto Cecconi con un gruppo di “caratisti” e la più piccola lancia sarda Rossetti (m. 5,35) protagonista del palio remiero di Stintino, partite dai propri porti di origine per avventurarsi con il Circuito in tutti mari del Mediterraneo, sono, una volta tanto, sottratte al mare ed esposte in piazza con le proprie vele latine. La loro presenza racconta due tradizioni antichissime, quella dell’armo velico che per primo consentì ai marinai un vero e proprio “bordeggio” controvento, e quella dei maestri d’ascia in grado di costruire capolavori d’artigianato destinati a ben navigare grazie alla forza del vento e alle braccia degli uomini.

Appuntamenti (sede: Camera di Commercio, via Garibaldi 4 ):

Domenica 2 ottobre h. 19,30: inaugurazione Vele latine e libri di mare

Giovedì 6 ottobre h.17,00 :

- Presentazione del libro di Giovanni Panella “Carloforte e i suoi battelli” (Carlo Delfino Editore) presente l’autore

- Presentazione del Circuito Vela Latina e dei programmi di AVeLa Tradizionale per il 2012 (in collaborazione con UNIVET - Unione Italiana Vela Tradizionale)

Articoli correlati: Libri
Credit: Associazione Vela Latina Tradizionale (AVeLa)
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo SkipperClub
Logo Velscaf
Logo Riviera Vento
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2012 / Velanet