NUMERO: 1836311903 | Lug - Dic 2012
SOMMARIO
MENU
Vela Aurica

NAIMA va a Scuola

In questo pomeriggio piovoso (bel primo Marzo!!!), mentre giocherellavo con il computer,  mi  è venuta vicino la Meri e, insieme, abbiamo curiosato qua e là nel giornalino telematico del Piviere. Ad un certo punto leggendo le varie recensioni su Naima mi ha fatto notare, come aveva già osservato Francesco, la poca partecipazione alla sua redazione e inoltre che gli articoli  vengono quasi sempre inseriti dalle stesse persone.

  Subito la Meri abituata alla didattica, essendo insegnante con vasta esperienza (prossima alla pensione, acc!!! Sembra ieri che era una bimbetta!!!) mi fa notare che  Naima potrebbe essere paragonata ad una scuola dove i Pivieristi iscritti (regolarmente censiti) sono gli alunni della prima classe. Ma pur essendo vicini al terzo trimestre forse non hanno ancora imparato a leggere né tanto meno a scrivere.

La domanda è: perché???    La risposta potrebbe essere questa :

 Siamo certi che tutti sappiano cosa praticamente fare manualmente, per leggere e partecipare sia al Forum che a Naima???

E’ forse necessario dare una rinfrescata sul modo pratico di lettura???

 Inoltre fino ad ora quest’ultima può sembrare come una classe di prima priva di insegnante, dove  i ragazzi, una volta lasciati da soli, fanno "caciara" e, come è accaduto a noi, quelli con più facilità di parola, meno timidezza e più tempo libero, hanno preso il sopravvento sugli altri che se ne stanno buoni buoni nei banchi di fondo, in attesa di sciogliersi per esprimersi, narrando le loro varie esperienze.

  Pertanto mi è stato suggerito dalla Meri di fare inserire nel nostro gruppo alcune figure importanti come nella scuola.

  Poiché vi conosciamo solo attraverso le vostre foto pubblicate qua e là nel giornalino, osservandole bene, avremmo  pensato di assegnare a questa prima classe di Pivieristi la figura di un Insegnante, che potrebbe essere il nostro redattore capo (credo) Gabriele.

  Il Preside lo potrebbe fare Pino, l’amministratore delegato Lenzi, l’assistente di studio  Mario dd.tt. ed infine (si fa per ridere!) il povero Yari lo mettiamo dietro la lavagna, in seguito all’episodio di cui sono venuto involontariamente a conoscenza da Gabriele, allorché in occasione degli auguri di fine anno su Naima mi ha censurato una  bella foto che avevo apposto in calce, forse un po’ troppo osè raffigurante gradevoli “fondo schiena” di avvenenti signorine, adducendo appunto che per qualcosa di simile, il povero Yari era stato subissato da improperi e critiche di ogni tipo, testuali parole dello stesso Gabriele.   (Mamma mia che “bacchettoni”!!!)

   Istituita questa “sempre rivedibile” gerarchia, il primo compito dell’insegnante Gabriele, dovrebbe essere:

 

 “” FARE L’APPELLO ””,

 

  Infatti tutti si sono censiti di propria volontà, avendo in possesso  quella bella targhetta di ottone recante la scritta RINA con il numero di matricola, che  li identifica come proprietari di un Piviere, simile alla placchetta di lamierino stampata che hanno i soldati per il loro riconoscimento.

 

  In un secondo tempo dovrebbe intervenire il Preside Pino (e tutti in piedi!!! si fa per dire!!!) per una interrogazione conoscitiva, ed è inutile che vi nascondiate sotto il banco, come facevate a scuola, per non essere interrogati, visto che  le domande che vi farà sono molto semplici e certamente saprete bene le risposte.

  A questo punto il Preside  Pino scorrendo il "registro di classe", che potrebbe benissimo essere  la "galleria cartografica", cominciando ad esempio, dal basso dell’Italia, dovrebbe  iniziare a chiamare i vari intestatari dei pallini colorati:

 

     GIOVANNI FABIANO,

     RAFFAELE FARACO,

     BRUNO INFANTE,

     VITO UNGANO,

     ANDREA …….. ,

     PAOLO ROCCA,

     MARIO RENDINA .

(rispettivamente armatori dei Pivieri 614 ,n.??? di Catanzaro, n 51 di Salerno, n150 di Salerno, n 18 di Salerno, n108 sempre di Salerno, n107 di Acropoli, n31 di Napoli).

  E chiedergli  di rispondere a queste facili domande:

 

1)      COME E PERCHE’ HAI ACQUISTATO UN PIVIERE ?

 

  Le varie risposte molto semplicemente potrebbero essere ad esempio:  perché ne sono stato colpito a prima vista, oppure l’ho vinto a una lotteria, oppure lo stavano buttando via e l’ho raccattato da un cassonetto!!! Etcc etcc…

 

2)      CHE USO NE FAI  ?

 

Anche qui potremmo rispondere: lo uso tutti i giorni per una giratina,  lo adopero solo d’estate , ci vado a dormire perché la mia compagna mi ha buttato fuori di casa, lo tengo in giardino pieno di terra per coltivarci le patate!!! Od altro…,

 

3)      LEGGI IL FORUM E NAIMA ?

 

  con che frequenza, vorresti intervenire, entrare nella redazione on line, in tal caso fatti mandare il “codicillo” da Gabriele (forse non tutti sanno che esiste questa possibilità e come usarla) anche per rispondere a queste facili domande, e inoltre dovresti essere così cortese da inviare  una tua foto, o della tua barca, o della tua famiglia, o del tuo paese, o dei tuoi hobby, o dei tuoi cani, o gatti, o anatre, polli, o conigli se ne hai, o qualsiasi altra tua cosa, o di tutto, per conoscerci meglio e, se vuoi, per fare amicizia.

 

Tutte queste risposte e le altre che verranno dalle prossime interrogazioni del Preside ai restanti Pivieristi  (pena le sue bacchettate) potrebbero  essere inserite su Naima al posto della “ VELA AURICA “a cui nessuno ha dato notizie, sempre, comunque dirottabili altrove in caso ce ne fossero in futuro, mentre potrebbe prendervi posto il “CENSIMENTO PIVIERISTI E SIMPATIZZANTI”. Come si era cercato di fare in passato nel Forum magari facilmente trovabili col numero del Piviere, od altro e dove ciascuno potrebbe aggiungere foto, filmini, note personali, e commenti vari.

 

Inoltre per un maggiore amalgama, e per una conoscenza personale la suddetta Scuola potrebbe organizzare incontri Nazionali, Regionali…… Provinciali , Comunali, Rionali, Condominiali del posto barca,!!!!  ecc..ecc…….

Forse ho esagerato!!!  Insomma del genere che, se capiti nella mia zona e passi a trovarmi, anche se siamo solo io e te, mi fa piacere lo stesso!!!

Questo è solo il mio pensiero ma come diceva una filastrocca di mia nonna:

"Stretta è la soglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia!!!"

       

     CIAO A TUTTI                                                                                                           

 

 



01/03/2009 Mario Volpini
v.maryone@libero.it

Questa pagina è stata visualizzata n. 671 volte

0 Commenti


credits