NUMERO: 1836311903 | Lug - Dic 2012
SOMMARIO
MENU
Vela Aurica

Norseboat

Tramite i contatti del mio sito, ho scoperto questa barca che risponde ad una filosofia che apprezzo molto. Condivido qui la recensione che le ho dedicato su “Vela Aurica & piccole barche classiche”.

Sarebbe forse interessante far partire da qui, con il contributo di tutti, una sezione recensioni e segnalazioni di barche, approdi, etc.

 

Le Norseboats sono due lance a vela costruite in Canadà dalla NorseBoat ltd. (http://www.norseboat.com/index.htm), vendute tuttavia in tutto il mondo, anche in kit (al cambio attuale la barca completa costa circa € 10.000, in kit € 8.000).

La prima, quella oggettivamente più bella, è la NorseBoat 17,5 (5,33 mt.). L'altra, la NorseBoat 12.5 (3,81 mt.), è anch'essa carina, ma le sue dimensioni ridottissime la confinano a mio avviso al ruolo di tender di barche più grandi o di barca da spiaggia.
La NorseBoat 17,5 riunisce una serie di caratteristiche che la rendono, a mio avviso quasi unica sul mercato e sembra fatta apposta per soddisfare le esigenze di tutti gli appassionati di piccole barche, che desiderano possedere una barca dotata di un'anima, da poter amare e, al contempo pratica ed innovativa.

Si tratta di una “derivona” concettualmente simile al Tridente 5. E' però un poco più lunga del Tridente e, soprattutto, e molto più bella. Viene costruita sia in vetroresina, sia interamente in legno, sia in una versione ibrida (scafo in vetroresina, ponte in legno). Ha semplici linee tradizionali ed è armata con bompresso e randa aurica. Il picco della randa è singolarmente curvo. La credevo una concessione stilistica alle rande allunate degli ultimi Coppa America (che, a loro volta, stanno riscoprendo i vantaggi della randa aurica), ma grazie all'ottimo Giuseppe Casalino (l'armatore e costruttore del Tosher Igraine), ho scoperto che si tratta della riproposizione del picco delle "lemsteraak", barche olandesi del '700.

La NorseBoat 17,5 dispone di un piccolo ponte a prua, mentre lo specchio di poppa è “a cuore”. In mezzo si apre un ampio e comodo pozzetto, che può ospitare fino a sei persone, dotato di due lunghe e larghe panche laterali, che si prestano ad essere trasformate in cuccette per il camping nautico.

La barca è priva di zavorra, dotata di deriva mobile ed è espressamente disegnata per essere utilizzata anche a remi. E' tuttavia prevista l'installazione di un piccolo fuoribordo. L'albero è di carbonio, diviso un due parti ed è leggero e facilmente abbattibile e trasportabile. A vuoto la barca pesa appena 240 kg. ed arriva a 735 completamente armata ed è quindi facilmente carrellabile, alabile da scivolo e spiaggiabile.

Tutte queste caratteristiche, rendono la NorseBoat barca estremamente versatile (il costruttore la definisce il "coltellino svizzero delle barche"). Con la prua che richiama quella dei clipper della costa atlantica occidentale, la poppa a cuore pronunciato che ricorda le rowing skiff, il fasciame (vero nella versione in legno, solo simbolico in quella in VTR) sovrapposto della tradizione nordica, il picco olandese, l'albero in carbonio e le manovre rinviate in pozzetto, la Norse è una ben riuscita contaminazione di stili e di epoche dalla quale emerge una bella barca che sembra adatta alle esigenze del diportista di oggi.

Fabio Fazzo

(Per fotografie e altre informazioni vedere “Vela Aurica” e il sito del cantiere)

 

 



03/04/2009 Fabio Fazzo
vela.aurica@fastwebnet.it


Questa pagina è stata visualizzata n. 769 volte

0 Commenti


credits