NUMERO: 1836311903 | Lug - Dic 2012
SOMMARIO
MENU
Tecnica

Piviere 6,14 n.45 CBS di m. 7!!!

Piviere 6,14 n.45 CBS di m. 7!!!

Sono pivierista da sempre

Anni fa' essendo pratico di stampi di lavorazione e vetroresine ho deciso di modificare il mio piviere 6,14 n 45 deriva mobile con le seguenti operazioni:

  1. l'ho svuotato e alleggerito di tutte le paratie, creando all'interno un unico ambiente con quattro cuccette col WC marino sotto la doppia cuccetta di prua;
  2. l'ho allungato di poppa di 90cm creando tre gavoni, uno centrale (dove alloggia e scompare il motore EVINRUDE 9,9 gambo corto) e due laterali per le cinture di sicurezza, parabordi e cime di ormeggio. Altri due gavoni di poppa contengono, uno il serbatoio mobile più tanica di scorta e l'altro le taniche per l'acqua di bordo e l'autoclave;
  3. ho vetroresinato tutte le parti in legno, creato un gavone di prua per l'ancora;
  4. ho rinforzato l'alloggiamento per la chiglia mobile ricostruita maggiorata in acciaio zincato rinviandone il comando nel pozzetto sotto la barra del timone il quale e stato costruito nuovo con pala a profilo alare facilmente sollevabile dalla barra stessa.
  5. nuovo piano velico, arretrato albero è inclinato verso poppa, sollevato di 10cm e con un marchingegno rapido posso sganciarlo e abbatterlo facilmente. Costruito inoltre rollaranda e rollafiocco e aggiunto genoa in testa d'albero con piccolo bompresso, tutto comandato dal pozzetto. In questa maniera, oltre al notevole aumento di velocità (si può navigare contemporaneamente con fiocco e genoa la barca ha assunto una più gradevole linea più filante in poppa.
    Ultima cosa. Ho creato con golfari opportunamente rinforzati sia a prua che a poppa un asse immaginario passante almeno 20cm sopra il baricentro della barca per cui tutta questa può essere messa come "allo spiedo" su due treppiedi a prua e a poppa per una comoda revisione dell'opera viva.
  6. ho costruito un solido carrello di tre tubi innocenti uno come asse con due ruote gli altri due convergenti anteriormente su una ruota manovrabile con una barra che mi permette di alare la barca da qualsiasi scivolo .il tutto semplicemente smontabile allentando 4 morsetti.
  7. in ultimo essendo venuto in possesso di un motore farymann diesel da 10 hp completo di invertitore come nuovo anche se datato ho iniziato i lavori per l °alloggiamento dello stesso nel pozzetto. ho forato con un bareno la chiglia per potervi passare un astuccio per un asse elica di 25 mm e preparato il tutto per il montaggio del motore.

Seguono foto:  apri..

Nel mio caso, al di là di qualsiasi supposizione associabile a manie di grandezza o di allungamenti vari, il lavoro da me eseguito subito dopo l'acquisto di un disastrato piviere era unicamente dettato dal fatto che tale operazione di allungamento l'avevo già fatta con successo su una barca che forse pochi conoscono, l'ALBATROS del ex cantiere COMAVE (di m5) che alcuni chiamano il "pivierino" tale è la somiglianza. L'allungamento che ho fatto come si intravede dalle foto permette di montare un 9.9 gambo corto all'interno del gavone creato che può stare sia col piede immerso quando è in moto che in orizzontale per la navigazione a vela senza creare attriti nell'acqua.Inoltre i due gavoni laterali sono utilissimi per stivare il serbatoio benzina, parabordi cime cinture.. e tutto ciò che è indesiderabile in cabina. Inoltre se mi permettete il piviere come è nato è bruttarello l'allungamento di poppa gli dà più slancio aumenta la sua velocità e incrementa ulteriormente la vivibilità in coperta. Comunque il lavoro è stato lungo e laborioso specie per preparare tutti gli stampi e non so se oggi riavrei voglia di mettermi in tale impresa.



22/10/2008 Mario Volpini
v.maryone@libero.it

Questa pagina è stata visualizzata n. 990 volte

0 Commenti


credits