NUMERO: 1836311903 | Lug - Dic 2012
SOMMARIO
MENU
Racconti

Barca che sa di nuovo

Perché anche la piccola nautica più dare grandi soddisfazioni. Sono passati 3 anni da quando ho scritto queste poche righe, ma sono più attuali che mai (riporto il testo integralmente anche se è scritto per un pubblico diverso).

Anche se non sembra la mia scelta è simile a chi compra un vecchio 6 metri e passa anni rimetterlo in gradi di navigare. Di fatto il budget era sufficiente per una barca molto più grande, ma noi abbiamo preferito rimanere nella categoria delle piccole carrellabili fuendo inoltre dei vantaggi del nuovo.


Vikolocorto è arrivato!
Ieri (2 giugno 2005) siamo andati a ritirare il nostro nuovo barchino. Installato il motore, imbarcato tutte le dotazioni obbligatorie per il trasferimento e, saldata la seconda rata, ci siamo mossi verso il porto di Lisanza.
Con l'aiuto di mio fratello ho mollato gli ormeggi verso le 11 e subito ci siamo resi conto della differenza fra EB e FB, oltre al fatto che il glorioso 2 Cv in dotazione allo Zef non è abbastanza glorioso per spingere Vikolocorto il FB è molto scomodo da gestire, più rumoroso e brutto a vedersi.
Dopo pochi metri e grazie a una leggera brezza da Nord per fortuna possiamo dare vela, sorpresa, con avvolgifiocco e easy-bag in 1 minuto siamo già sbandati al traverso e camminiamo anche bene. Spengo il motore, lo alzo e comincio a stringere il vento. Subito Vikolocorto fa sentire il suo dislocamento leggero e parte come un missile ;-) fa anche però sentire la mancanza del bulbo e sbanda di brutto, primo spavento, forse è solo suggestione ci abitueremo.
Comunque bordo al traverso fino a Arona e poi poppa a farfalla verso sud, prima telefonata <dove siete, tutto bene>, seconda telefonata (mav) <sono dalla Brovelli ma siete già partiti, ci vediamo in cantiere>, procediamo spediti intorno ai ?? nodi (già non ho più il log) fino davanti alla lega navale poi di nuovo al traverso verso Lisanza per raggiungere l'ormeggio. Il vento ci molla, come sempre in questo punto, ammainiamo la randa e avvolgiamo il fiocco (1 minuto), rimetto in acqua il motore e via come dei missili accompagnati dalla nube d'olio e dal rumore del glorioso.
Telefonata in cantiere per sapere dove ormeggiare, manovra perfetta, da manuale e con applausi, grazie! Alle 13, colpo di campana e bevuta generale.
Alle prossime.




Ora Vikolocorto ha un nuovo motore e molte dotazioni che lo rendono abitabile per la mia famiglia, siamo felicissimi di essere rimasti nella catagoria dei "piccoli".

Vikolocorto all'ormeggio



22/10/2008 Stefano Madella
vikolocorto@vikoclass.org

Questa pagina è stata visualizzata n. 783 volte

0 Commenti


credits