Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Mini Transat 2003 - Partenza Tappa 2
VelaOnLine
Speciale Transat 6.50 2003

14esima edizione della celebre transatlantica per solitari, la Mini Transat.

Quest`anno partenza da La Rochelle (Dipartimento Charente-Maritime, Francia), tappa a Puerto Calero (Lanzarote, Canarie, Spagna), arrivo a Salvador de Bahia, Brasile.

70 i partecipanti, tra cui i 2 italiani Enrico PodestĂ  e Alessandro Zamagna.


Partita la seconda tappa della Transat 6.50
Sabato 27 settembre alle 13.02 i solitari della Mini Transat 2003 hanno lasciato Puerto Calero (Lanzarote) alla volta di Salvador de Bahia (Brasile) per la seconda e conclusiva tappa della celebre regata. 67 le barche alla partenza per le 2.900 miglia della traversata, rispetto alle 70 salpate da La Rochelle lo scorso 9 settembre.

Tiphaine Vrignault ha abbandonato la gara; anche Caroline Vieille (Tôleries Armoricaines-Fondation Jêrome Lejeune) che ha disalberato lunedi' scorso raggiungendo Lanzarote solo giovedi', deve rinunciare alla sua regata. François-Jacques Jauffrineau partirà probabilmente non appena avrà risolto i suoi problemi all'albero.
David Lancry (Mensura Frost), anche lui vittima di un'analogo incidente al largo di La Coruña, (dove ha dovuto sostare una settimana per riparazioni), arrivato solo ieri, è ripartito subito insieme agli altri.

Difficile fare pronostici tra i Proto e tantomeno tra i Serie.
Nei Proto, Samuel Manuard (Tip Top Too), vincitore della prima tappa puo' contare solo due ore di vantaggio su Jonthan McKee (Team Mc Lube) [ campione olimpico in Flying Dutchman (1984) due volte campione del mondo in Flying (1983) e in 49rs (2001) ] e 5h30 su Richard MĂ©rigeaux.
Quest'ultimo dopo una collisione alla partenza con lo spagnolo Luis Irisarri, era stato costretto a rientrare per riparazioni, riprendendo la gara dopo 21 ore e terminando in 20^ posizione.
Dopo un suo reclamo accolto dalla Giuria, gli sono state condonate 19h30 dal tempo totale, riposizionadolo in modo discutibile, al 3° posto. Ora Mérigeaux precede Armel Tripon (Moulin Roty) di soli sette minuti.

Tra i Serie la lotta e' ancora piu' serrata. Erwan Tymen (Pogo 2 Navy Lest) ha un vantaggio di 23 minuti sul suo immediato inseguitore David Sineau (France Fermetures) e 28 minuti su David Raison (Rayon Liquide), un distacco irrisorio considerato che davanti a loro ci sono 2900 miglia e venti giorni di navigazione.

Tutto tranquillo tra i nostri portacolori, Enrico Podesta' (Diabolo/Slam) che ha concluso la prima tappa al 15° posto, e' rilassato e fiducioso: " ho avuto tempo di riposare e di rimettere in sesto le poche cose che mi hanno dato dei problemi... la barca va bene e io mi sento in buona forma fisica e mentale ". Bene anche Alessandro Zamagna (Arke') autore di una discesa da manuale, dopo la sosta forzata a La Coruña. Senza il problema alla randa che lo ha costretto a una lunga fermata, siamo certi che sarebbe tra i primi 30 della classifica. Alessandro (arrivato a Puerto Calero Martedi' scorso) ha avuto dunque il tempo di riposare e eliminare gli inconvenienti che lo hanno fatto soffrire durante la prima parte della regata nel Golfo di Guascogna.

Condizioni meteo ideali per la flotta dei mini, con sole e un vento stabile da nord-est di 15 nodi.




La skipper svedese Pia L'Obry alla partenza della seconda tappa da Puerto Calero

Photo credit: Vincent Rigler - www.transat650.org
SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARCIPELAGO
 
Logo Agenzia Del Porto
Logo Ala Charter
Logo Le Bateau Blanc
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2023 / Velanet